La posizione sociale dei cani in America

La posizione sociale dei cani in America

Una delle cose che mi ha maggiormente colpito dell’America intesa come continente è la diversità della posizione sociale dei cani; per carità, esistono anche molte diversità culturali e paesaggistiche, ma il modo in cui le persone trattano gli animali o semplicemente vedono gli animali cambia drasticamente a poche migliaia di chilometri di distanza…

Credo non esista una differenza così marcata tra paesi così geograficamente vicini…

Il mio viaggio è partito in Canada e Usa dove vedere cani randagi è veramente difficile… Il mercato pet in questi due paesi è in continuo aumento ed a volte raggiunge degli apici forse anche sbagliati. Bisogna rendersi conto del valore che si attribuisce ad una cosa e il vedere un cagnolino con un vestito firmato mi fa capire che forse questo valore è stato travisato…
Nelle grandi città del Nord America si spendono milioni di euro per gli animali e le pensioni, nonché i “beauty saloon”, fanno affari d’oro.
Basta attraversare il confine tra Usa e Messico ed ecco che le cose cambiano. Sembra di essere in un altro mondo. Qui il randagismo è un problema serio e l’elevato numero di cani che si vedono nelle strade è in continuo aumento anche a causa della scarsità di politiche animaliste che li proteggano e cerchino di porre una soluzione a questa situazione.
Ad onor del vero esistono molte persone che si interessano e che cercano una casa a questi cuccioli abbandonati.
Capirete anche voi che in città come Città del Messico dove si raggiungono i 22/25 milioni di abitanti la necessità di trovare una soluzione è quanto mai primaria.

Vi sono degli stati come per esempio la Jamaica dove sono stato molto scosso dal comportamento della popolazione locale; qui fin da bambino non vi è la concezione dell’animale come essere vivente ma forse come piaga.
Appena arrivato mi sono accorto che i cani che zoppicano o che hanno qualche menomazione sono in percentuale molto numerosi rispetto al Messico per esempio.
Mi ero dato una prima risposta magari con la pericolosità delle strade ma ben presto mi sono reso conto che la maggior parte di questi problemi è sempre riconducibile all’uomo..

Ho visto un bimbo bastonare un cane per non farlo andar fuori dal cancello oppure ragazzi fare il tiro a bersaglio su cani con qualsiasi cosa avessero per le mani: sassi, calcinacci, bastoni, ecc.

Molto dipende da come una persona cresce, da come viene istruito e da che esempi gli vengono dati. Il lavoro da fare in termini di protezione animali è ancora molto.

Per il momento posso dire che in questo l’Italia può considerarsi ai vertici mondiali! Almeno su qualcosa diamoci atto…

Lascia un Commento

La posizione sociale dei cani in America ultima modifica: da

Partecipa alla Discussione

Sii il primo a lasciare un commento su “La posizione sociale dei cani in America”

Helpdesk Attivo!