Il senso del lutto negli animali – Le Scienze

Il senso del lutto negli animali – Le Scienze

Il senso del lutto negli animali

Sono sempre di più le specie animali – delfini, anatre, elefanti e persino gatti e capre – di cui è stato osservato il dolore per la perdita di parenti e compagni stretti. Sull’ultimo numero di “Le Scienze”, un articolo approfondisce le ricerche in questo campo, suggerendo che la nostra capacità di addolorarci abbia profonde radici evolutive. La ricerca di forme di vita sui pianeti extrasolari, le ultime scoperte sulla genetica della longevità e i fenomeni estremi che minacciano le coste sono alcuni degli altri temi affrontati nella rivista in edicola da oggi (red)

Gli etologi hanno sempre evitato con cura di attribuire emozioni tipicamente umane, come il dolore, ai comportamenti degli animali.
Ma una crescente massa di evidenze indica che molte specie – delfini, anatre, elefanti e persino capre – piangono la perdita di parenti e compagni stretti. Lo racconta nel numero di “Le Scienze” di settembre la studiosa Barbara J. King, ipotizzando che la capacità umana di addolorarsi abbia profonde radici nell’evoluzione.
Il senso del lutto negli animali – Le Scienze ultima modifica: da

Partecipa alla Discussione

Sii il primo a lasciare un commento su “Il senso del lutto negli animali – Le Scienze”

helpdesk
Helpdesk Attivo! helpdesk